” Non cercate di imitare Marco Montemagno, nemmeno lui a volte ci riesce “

È il trend del momento! Telecamera, microfono, un po di luce è obbligatoria, un buon argomento, se lo conosciamo bene non guasta e via! Pronti per iniziare con un video contributo da vero blogger di successo! O no?
Probabilmente non è tutto qui. La to-do-list per produrre un buon video è praticamente solo all’inizio.

Costruite il vostro mini-format

Da personaggi come Marco Montemagno possiamo osservare e provare ad imparare la gestione della produzione del video. Del resto la sua esperienza televisiva a SKY-TG24 gli ha dato disinvoltura e  sicurezza davanti alla telecamera. Osservate i suoi lavori e notate come sta in video, quasi fosse in relax nella Jacuzzi.
A proposito di telecamera, certamente non utilizza quella del PC.
Davanti alla telecamera è obbligatorio mantenere la propria naturalezza d’espressione.

Un altra attenzione di Marco è scenografia, piccola e statica se volete ma riconoscibile in un elenco di mille video! Da notare la scritta “on-Air” alle spalle e lo sfondo di libri di mille colori, a simboleggiare “io so perché leggo” !

Sapiente uso delle luci, riflesse frontali e spot dalla sua destra. Definiscono i lineamenti, ringiovaniscono e creano il distacco con lo sfondo, che se non è aggiunto in post-produzione è un pannello stampato.
Sempre in post produzione, Marco o chi per lui, sa bene come usare la  video-ritmica attraverso l’arte dei tagli.

T-Shirt a girocollo rigorosamente nera, (un omaggio a Steve Jobs?) e gestualità studiata nei minimi particolari. I suoi elenchi numerati iniziano sempre dal mignolo 😉
Infine un microfono professional a garantire un timbro vocale profondo e squillante al tempo stesso, molto radiofonico.
La dizione curata di Monty completa l’opera, almeno quella relativa al format.
Una chicca finale è l’Hit-Sound che indica il fine video.
E’ certamente opportuno utilizzare questo genere di attenzioni, ottimizzando il mezzi a disposizione o servendosi di uno studio a buon mercato, per ottenere risultati sufficientemente buoni.
Fondamentale è trovare il proprio modo di fare video-comunicazione, ispirandosi il più possibile a personaggi esogeni al vostro ambiente. Evitate le competizioni con i colleghi, non sarebbero produttive.
Guardate qui qualche esempio…..

Che altro serve?

Semplice, i contenuti, gli argomenti, e non è certamente facile trovarne di interessanti ogni santo giorno.
Il passato di Montemagno in radio, televisione e carta stampata, ne ha certamente affinato il “senso del topic”, e molto spesso utilizza proprio l’attualità come fonte di ispirazione.
Tuttavia, durante la giornata lavorativa di ognuno di noi, è certamente nascosto un ottimo argomento di cui parlare, e su cui confrontarsi con i propri lettori. Non trascurate nulla, una buona idea è spesso talmente evidente da non riuscire a vederla.
Naturalmente, prima di pensare alle riprese video, approfondite l’argomento che andrete a trattare, osservatelo da più punti di vista, predisponete una traccia scritta, un “gobbo” risulterebbe molto vincolante e non dimenticate di non prendervi troppo sul serio durante la registrazione, rischiereste si somigliare più a Bruno Vespa che a Monty.

Divertiteviiii !

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *