Intelligence Influencers: Fashion & Beauty

Parte in Spagna, dall’Università autonoma di Madrid, il primo corso di laurea per fregiarsi del “titolo” di Professional Influencer.

Il 22 ottobre prossimo, la scuola di economia dell’ateneo spagnolo, aprirà le porte a studenti con  il sogno di diventare i futuri Chiara Ferragni, Marco Montemagno o Clio Make-up,  per citare due degli influencers più quotati al momento nel nostro paese.
 
Contestualmente al corso on-site, l’istituito trasmetterà le lezioni in streaming, valide per l’ottenimento del titolo.

Ragionevolmente il corso andrà ad integrare percorsi accademici ad esso vicini e appartenenti alla sfera del marketing moderno e della comunicazione.
A questo link potrete trovare i dettagli ed il bando emesso  dal UAM

Oltre la “semplice” accademia

 E’ opportuno, prima di togliere tempo e risorse a studi più adatti alla nostra personalità, essere molto onesti con noi stessi. 
Intraprendere la “carriera” di influencer potrebbe rimanere un sogno nel cassetto se non possediamo alcune componenti che nessuna università potrà mai fornirci in dote.

Se osserviamo alcuni dei Principi del social media, non potremo fare a meno di ammirare quanto sono bravi ad esaltare le loro rispettive qualità individuali. Penso alla dialettica di Marco Montemagno, al sorriso furbissimo di Clio Make-up, inutile sottolineare la personalità prorompente di Chiara Ferragni.
L’influencer sa bene quali sono le carte di cui dispone e sopratutto come giocarle.

Va da se che dietro ad ognuno di questi personaggi, esiste passione per il loro lavoro, grande professionalità e preparazione nei rispettivi ambiti professionali, e sopratutto capacità di trasmettere e comunicare in modo semplice e naturale.

Poi c’è il talento, che non è un elemento dal quale possiamo prescindere per poter pensare di avere successo in questa attività.
Anche questa componente ce la dobbiamo portare da casa amici miei e quando andiamo a cercarla per metterla in borsa, non è detto che la si trovi.  

Chi è influencer e chi deve faticare per diventarlo

Inoltre, è necessario tenere conto che non esiste un percorso codificato per raggiungere la “qualifica” di influencer.
Quelli citati precedentemente hanno in comune una caratteristica molto importante, la platea se la sono costruita giorno dopo giorno, lavorando duro e non scoraggiandosi nemmeno per un istante.

Se consideriamo ad esempio Cristiano Ronaldo (CR7), chi più di lui può essere considerato un influencer sul mercato dell’accessorio per lo sport (e non solo quello) ?
Tuttavia la platea di CR7 già esisteva, costruita grazie alla sua popolarità in ambito sportivo. Ronaldo vanta un numero di followers su i social media più importanti, a nove zeri!
Chi gestisce l’immagine di Ronaldo non ha fatto altro che declinare i messaggi pubblicitari “tradizionali” da veicolare poi al mondo web e social, adeguandoli e rendendo il loro linguaggio digeribile dai nuovi media.

La stessa regola vale per chiunque goda di un minimo di popolarità, che è poi quella che stabilisce il valore dei messaggi,  da artisti a manager. O semplicemente chi, negli anni, è riuscito ad intuire che comunicare in modo strutturato e sistematico avrebbe dato un buon patrimonio di ritorno, ed in qualche modo ha messo insieme la sua personale platea, o se preferite… i tanto agognati followers.
Per tutti gli altri, lavoro duro e determinazione!

Per concludere

Indubbiamente è importante conoscere i metodi di comunicazione più efficaci e sopratutto possedere solide basi di marketing e comunicazione, e per questo l’idea dell’ UA di Madrid è assolutamente interessante, tuttavia difficilmente, chi deciderà di frequentarne il corso, ne uscirà influencer.
La credibilità di un influencer, e quindi la sua possibilità di trasmettere il proprio messaggio alla propria platea, nasce dalle sue esperienze professionali più che da i sui titoli accademici, che sono poi le ragioni per cui i vostri followers hanno scelto di “seguirvi”.
Alcuni dei nostri eroi, del resto, ne sono la prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *