Un preparatore atletico sempre pronto !

250.000 utenti premium, quasi 3 milioni di atleti registrati fanno di Strava il social network numero uno riservato ad atleti di ogni livello.

Il fondatore della piattaforma e CEO, Mark Gainey,  ama definire la sua creazione “a social fitness experience”.

Strava, con tutte le sue funzioni, è un vero e proprio assistente virtuale per chi pratica sport. Dal professionista al principiante e, soprattutto, per qualsiasi disciplina sportiva. Una delle applicazioni pionieristiche in tema di IoT .

Come funziona?

La struttura del front-end è la classica timeline, proprio come i social network più importanti, dove appaiono cronologicamente i workouts, (allenamenti e gare) , degli utenti, indicatori di records ottenuti, e iscrizioni a competizioni, sia reali sia virtuali.
Ogni giorno milioni di ciclisti e runners utilizzano Strava per tracciare le loro prestazioni e per analizzarle a posteriori, oltre che per entrare in contatto con altri atleti in tutto il mondo.

Il dati di ogni atleta vengono trasmessi a Strava dai dispositivi o, se preferite, wearable-devices (Garmin, Polar, Bryton etc.) nella modalità di cui lo stesso dispositivo dispone; generalmente via Bluetooth o USB. Dati che vengono raccolti durante le sessioni di allenamento attraverso sensori cardio-frequency, gps, conta passi o cadenza e spesso misuratori di potenza, soprattutto fra gli appassionati di ciclismo.
Un dettaglio da non trascurare è che la piattaforma Strava può essere utilizzata anche soltanto con uno smartphone di ultima generazione, magari con il protocollo ANT+ per la connessione dei sensori di rilevamento dei paramenti biodinamici, scaricando dagli App-stores le apposite versioni.

Una volta sincronizzate le informazioni relative alla prestazione, potremo vedere un summary dei dati medi  prodotti.
Naturalmente è possibile analizzarli nel dettaglio di ogni singolo centimetro del percorso che abbiamo effettuato.  Cosi come illustrato nell’esempio della figura sottostante.

La fase di analisi dei dati successiva, è demandata alle competenze specifiche dell’atleta, e non è affatto materia semplice. Anche se valutare i miglioramenti personali attraverso Strava è estremamente semplice.

 

Social Challenge 

Tornando agli aspetti social i Strava, ci sono due caratteristiche di cui è obbligatorio parlare.
Il primo riguarda chi ha spirito agonistico da vendere. Una volta registrato, il vostro percorso sarà immediatamente sezionato i decine e decine di segmenti. Per ognuno di questi segmenti esiste una classifica, anzi più classifiche,

Giusto per fornire il sale della competizione a quello che potrebbe essere, per molti, un noioso allenamento.
Naturalmente, a scanso di comportamenti truffaldini, un volta caricato il file su Strava, non è più possibile modificarne il contenuto.
E’ giusto per dare un quadro completo della sezione “segmenti”, va detto che molte di queste mini classifiche sono primeggiate da fior di professionisti, non ultimi Vincenzo Nibali e Giovanni Visconti (Merida Bahrein).

 

 

Per finire, in un post che vuole essere solo una breve descrizione di questo Social Fitness, vi segnalo questa simpaticissima funzione, se vogliamo un po “Dating” 😉  .
Sempre a posteriori, avrete la possibilità di sapere chi avete incrociato durante il workout! Oppure con chi avete percorso un tratto di strada.
Per questo sarà sufficiente visualizzare il FlyBys, cioè la mappa dinamica della vostra uscita con tutti gli atleti che in quel momento erano intenti a fare la stessa cosa! 🙂 Potrete facilmente identificarli (solo per nome) passando il mouse sulla foto in movimento del corridore.

Difficile scrivere un post esaustivo di tutto il sistema Strava senza dilungarsi in tecnicismi che non avrebbero senso in questa sede. Spero però di essere stato chiaro e di aver dato un’idea di cosa è questo Social Media Fitness e cosa può dare ad un appassionato di sport. Per tutto il resto potete visitare il portale ufficiale Strava.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *