All’apertura di Wall Street le perdite di Twitter sfiorano il 10%

All’apertura di Wall Street le perdite di Twitter sfiorano il 10%, la notizia della performance del quarto trimestre 2016 costa al colosso dei 140 caratteri 170mln di dollari. Questi si aggiungono ai 9o Mln di perdita alla chiusura 2015.

Le stime degli analisti finanziari, sono apparse ottimistiche si dall’inizio soprattutto in termini di numero di utenti, rimasto decisamente sotto le attese.
Stime che mostrano una tendenza completamente diversa da quella ipotizzata nel 2013, anno della quotazione della Company.

Anthony Noto ribadisce che la piattaforma ha assunto il ruolo di fonte d’informazione indispensabile  sia per mercati che per media, grazie alle comunicazioni dei Super-Influencers e delle conversazioni che generano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *