Marco Pantani
Condividi il contenuto

Egan Bernal : 2020 stop alle gare

Dopo il ritiro dal Tour de France, Egan Bernal torna a farsi sentire con i propri tifosi, lo fa dalle pagine di Instagram pubblicando una sua immagine vittorioso al traguardo e spiegando che per quest’anno, non prenderà parte ad altre competizioni. 
Il corridore colombiano preferisce rimanere concentrato sul recupero per poter tornare a gareggiare dopo aver ristabilito la condizione che gli ha consentito di competere con in più grandi atleti del mondo e di vincere anche un tour de France.

 

 

Amici miei, voglio dirvi che quest’anno non gareggerò più e che dopo i problemi di salute che ho avuto al Tour De France, mi sono concentrato al 100% sul mio recupero per essere al top al ritorno alle competizioni nel 2021.
Sono stati momenti difficili, ma hanno contribuito a ridarmi una grande motivazione per lavorare ancora di più duramente.
Ho sempre imparato molto di più dai momenti non belli che da quelli migliori.
Ho avuto diversi incidenti nella mia carriera sportiva e da ognuno ho imparato qualcosa di nuovo su me stesso, e sicuramente, anche questa volta sarà così. 
Al lavoro sempre a testa alta!

Remco Evenepoel al lavoro dopo l'incidente

 

Già a fine settembre, Remco Evenepoel, aveva iniziato a muovere le prime pedalate dopo il grave incidente del Giro di Lombardia.

Ha iniziato così un percorso riabilitativo che lo ha portato, per ora, alle prime uscite tranquille in bicicletta. Quanto basta a ristabilire, anche, un benessere mentale oltre che fisico, dopo un incidente simile.

Il giovane talento belga della Deceunick Quick-Step, punta al rientro alle competizioni già al prossimo febbraio. 

 

No #Giro2020 for me, but I’ll come back stronger! 

 

La storia di Marco Pantani diventa un film

Sono passati 16 anni da quando Marco Pantani, il più grande scalatore che il ciclismo ricordi, è stato ritrovato senza vita in un albergo di Rimini.
Anni di indagini, spesso inquinate e comunque sempre molto superficiali, non hanno consentito di scoprire la verità su sull’omicidio del campione.
Le testimonianze raccolte, le indagini giornalistiche e dell’avvocato Antonio De Rensis, che nel 2014 è riuscito a far riaprire il caso, hanno comunque tracciato in modo molto definito, il profilo di ciò che è accaduto dal quando Marco è stato fermato a Madonna di Campiglio, nel 1999, al triste giorno di San Valentino nel 2014, Marco Pantani è stato ucciso !
Tutta la storia diventa un film, e speriamo che amplifichi il grido di mamma Tonina sostenuta da tutti gli amici veri di Marco.
Il film, diretto da Domenico Ciolfi, sara’ distribuito da Koch Media in oltre 300 sale italiane il 12, 13 e 14 ottobre, fra gli interpreti Francesco Pannofino nel ruolo dell’Avvocato De Rensis, oltre a Brenno Placido, Marco Palvetti e Fabrizio Rongione che interpretano Marco in tre momenti diversi della sua vita.

 

Marco Pantani

Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi