OBenOconnor
Condividi il contenuto

Tappa numero 17, da Bassano del Grappa a Madonna di Campiglio, quattro GPM di cui tre di prima categoria ed uno di terza e all’arrivo i ricordi di di ciò che non sarebbe mai dovuto accadere, l’inizio della fine del Pirata Marco Pantani !

Pensate che ancora oggi si sentono commentatori televisivi raccontare che Marco fu fermato per tutelare la sua salute, anzichè dire che fu oggetto della più grande truffa della storia de ciclismo. 
Sarebbe bello se di tanto in tanto anche chi ha la voce per farlo, racconti come sono andate le cose.

 

Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio
Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio 2020

Quando la corsa arriva ai piedi del Monte Bondone, in fuga ci sono ben 19 corridori ed in testa a fare l’andatura si vede Thomas De Gendt con intenzioni di andare sino in fondo, presenti anche anche Diego Ulissi e Roahn Dennis
Va detto, covid a parte, che mai avevamo visto colori simili intorno al giro d’Italia, la natura è uno spettacolo.

Dal punto di vista agonistico, la tappa di oggi potrebbe offrire novità in termini di classifica generale, offre diverse possibilità di attacco, anche lontane dall’arrivo e non solo in salita. La discesa dal Monte Bondone e quella prima di risalire a Madonna di Campiglio potrebbero essere l’occasione per uomini come Vincenzo Nibali ad esempio, che alle discese sa dare del tu!

Certo i conti bisogna farli con questa nuova generazione di corridori sicuramente ben determinata a rendere la vita difficile a chiunque. Joao Almeida è ancora in maglia rosa a, come diciamo spesso, Milano non è proprio dietro l’angolo e ancora non siamo arrivati a Pinzolo via passo dello Stelvio

A 40 Km dal traguardo continua la gita in montagna di Joao Almeida, è li che pedala fresco come una rosa,  l’unico che potrebbe fare la differenza è il commissario Saligari ma nemmeno lui ha intenzione di attaccare. Ci sono tifosi che tifano persino Ghirotto, anche lui in moto-cronaca.

La verità è che se non succede nulla in questa tappa, Madonna di Campiglio rimarrà nel ricordo del ciclista solo per un evento, purtroppo tragico!




 

Anche oggi l’attacco arriverà domani, mancano 15 km, per il gruppo di testa, l’unico vero corridore è confinato in una cabina di commento, Gianni Bugno fa previsioni su previsioni di come arriverà l’attacco, il problema è che non ci sono gambe come le sue in gruppo.

Arriva la voce di Marco Saligari dalla moto “sembra che oggi non vogliano farsi male”, si ma anche ieri non è che hanno fatto chissà che, fra poco inizia l’ultima salita di una mega-tappa, e domani ultimo appello.
Ma, esattamente, questa gente come lo vede lo sport del ciclismo???

Intanto nel gruppo di testa si va avanti a strapponi, ma sono stanchi e bolliti, De Gendt, Zackarin, Dennis sembra riuscire a prendere il largo, ma scatti e poi ti fermi quelli dietro ti ripigliano. 
E allora Ben o’Connor decide che è il momento di fare da solo, il ritmo è buono  e riesce ad allungare sul carrello dei bolliti.

 

Chiii? La maglia rosa? Sale senza nemmeno sudare, l’ultima salita è di 13 km ma Almeida ha ancora 2 uomini da consumare 😉  Arriva un timido tentativo di Hindley e qui dovrebbe essere la maglia rosa a riprenderlo,  nemmeno per idea, parte Kelderman che riprende il compagno di squadra con Almeida a seguito. 
Intanto o’Connor potrebbe portare a casa il risultato su un bel traguardo, quello di Madonna di Campiglio, manca davvero poco, 2 chilometri ed è fatta.
Arriva da solo Ben o’Connor dopo un attacco determinato, fatto più con la testa che con le gambe, meritata la soddisfazione per il corridore che in due giorni ha fatto quasi 250km di fuga!

Sapete una cosa? Per la maglia rosa è tutto rimandato a domaniiii, non avevamo dubbi, per portare un attacco serve un coraggio che al momento non c’è negli uomini di classifica. 
Il succo è che anche oggi Joao Almeida ha messo un altro tassello al sogno rosa e con questo sono 15 giorni che il portoghese è in maglia rosa!

Non cambia nulla nella classifica generale e ancora c’è la possibilità di ribaltare il giro. Si parte da Pinzolo e subito su Campo Carlo Magno, sarà battaglia da subito. Vincenzo Nibali atteso sul mitico Stelvio ! 

Vamoss Joao 😉

 


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi