filippo ganna Giro 2020
Condividi il contenuto

In terra di Sicilia la performance di Filippo Ganna è superlativa.
Non è stata una cronometro molto lunga, quella che ha aperto il Giro d’Italia 2020, ma è bastata campione del mondo di Imola 2020 a disegnare con le ruote della sua bicicletta, costruita per l’occasione dalla Pinarello, un vero capolavoro ciclistico.

Partito con una moltiplica impossibile da lanciare, una corona da 60 davanti e 11/30 dietro, ha sviluppato una velocità massima di 108 Km/h su un asfalto non privo di insidie, specie nella parte di ingresso alla Conca d’Oro siciliana.
Al termine della gara Filippo realizza la velocità media più alta mai ottenuta in una cronometro di un grande giro.

La sola “brutta notizia” è quella di dover coprire la splendida maglia iridata conquistata ad Imola con la maglia rosa di leader del Giro d’Italia, senza nulla togliere nulla alla splendida jersey rosa.

Tutto come previsto quindi al via di questa edizione della corsa rosa. Filippo Ganna, che ha un buon vantaggio sul secondo in classifica, dovrebbe riuscire a difendere la maglia rosa nella tappa di domani da Alcamo ad Agrigento.

Tappa ALCAMO-AGRIGENTO
Tappa Alcamo - Agrigento

Da segnalare la brutta caduta di Miguel Angel Lopez (Astana) che nel rettilineo che precede l’arrivo, ha la sfortuna di prendere un tombino proprio nel momento in cui passa dalle protesi alla parte bassa del manubrio rovinando sul lato destro della strada.
Per il vincitore della tappa  più appassionante del Tour de France sul Col de la Loze, il giro d’Italia finisce qui. Viene fatto salire in ambulanza e trasferito in ospedale per controlli più approfonditi.

Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) chiude in 16′:53″, il campione siciliano deve solo contenere gli avversari, da lui ci si aspetta il meglio dalla seconda settimana in poi, in mattinata, alla stampa, ha confermato che è al giro per provare a vincerlo.

Gerent Thomas(Ineos-Grenadier), che anche lui non è venuto per farsi battere, ha già 30″  su Yates (MicheltonScotte oltre un minuto su Nibali, un piccolo patrimonio da amministrare con cura nel proseguo della corsa.

Per ora l’Italia si gode questa maglia rosa, domani il giro riparte!

Classifica1tappa

Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi