Arnaud Demare RImini
Condividi il contenuto

Diciamo che sono superflui i dettagli tecnici della tappa di oggi. La grande difficoltà che i corridori hanno incontrato sono le rotonde all’interno della città di Rimini dove, fra l’altro, Elia Viviani è stato abbattuto, incolpevolmente, da una moto della scorta tecnica.

Contusione al dorso della mano e qualche escoriazione alle gambe per il nostro velocista che si rialza e, comunque, disputerà la volata dopo che a fatica ha recuperato il gruppo, che anche oggi e tanto per cambiare, è stata dominata da Arnaud Demare.



Una gran progressione di Jacopo Guarnieri lancia il Francese alla conquista dell’ennesimo traguardo del Giro d’Italia.
Dopo di lui arrivano Peter Sagan, che sembra aver trovato la forma dei tempi migliori, e Alvaro Hodeg.

La maglia rosa resta sulle spalle di Joao Almeida, che inizia a crederci, e tutto sommato fa bene, visto che ormai potrebbe trattarsi di un duello con Vincenzo Nibali considerato che Jackob Fulgsang è parecchio in ritardo e Milano è sempre più vicino.

Bella anche l’aspetto scenografico di questa tappa, il treno rosa ha seguito il gruppo per tutta la corsa, ha trasportato il trofeo senza fine a Rimini !


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi