Mar. Set 22nd, 2020
Il muro del pirata
Condividi il contenuto

Poco prima del passaggio della tappa odierna della Tirreno Adriatico sul Muro del Pirata, salita che, dalle Terme di Saturnia, porta a Poggio Murella attraverso pendenze pressoché impossibili, è stata inaugurata la stele dedicata al campione dei campioni, il pirata Marco Pantani.
Il monumento commemorativo è posto proprio al termine della scalata, con a fianco un fontana, quasi Marco volesse offrire un ristoro agli avventori.

Su questa salita Marco Pantani amava pedalare con gli amici, specie in compagnia del suo amico e compagno di allenamenti Massimiliano Lelli.

Quel tratto è da sempre conosciuto come strada “Marco Pantani” ed è stata ristrutturata proprio in occasione della gara di oggi.

Il Muro del Pirata ha una pendenza del 22% , e proprio per questa caratteristiche, il campionissimo amava misurarsi con se stesso, pedalando.

La stele è stata realizzata da Federico Radiconi di Montebuono Sorano
con il patrocinio di SaturniaBike,.

Presenti alla cerimonia Mario Cipollini (Campione del Mondo su strada),
Max Lelli e, immancabile, la mitica signora Tonina Pantani, mamma di Marco.

Un ricordo di Marco Pantani su ogni salita !



Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi