Mer. Ott 21st, 2020
Mondiali Imola 2020
Condividi il contenuto

Inizia domani la kermesse iridata, la Romagna, ed Imola in particolare, si sono fatte trovare pronte, sebbene un inesistente preavviso avrebbe potuto mettere sotto severa pressione le strutture di ospitalità, soprattutto a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Sappiamo bene che i professionisti dell’ospitalità sono concentrati in quell’area del paese, e questo è certamente uno dei criteri che hanno forzato la scelta di UCI verso la cittadina, storicamente famosa anche per l’autodromo  Enzo e Dino Ferrari, che sarà il polo logistico principale del Campionato Mondiale di ciclismo 2020.

Chi sono

Chi dovranno affrontare i nostri capitani, Vincenzo Nibali e Diego Ulissi domenica pomeriggio ad Imola ?

In prima fila, se possibile, c’è la nazione rivelazione dell’anno! Al tour de France  ha occupato il primo ed il secondo gradino del podio, rispettivamente con Tadej Pogacar e Primoz Roglic, e non sappiamo esattamente cosa la Slovenia può estrarre dal cilindro se, come anche Beppe Saronni ha sottolineato, i risultati dell’ultimo periodo  non sono frutto del caso ma della politica di investimento sui giovani, oltre che di attenta pianificazione.

La nazionale Belga non è da meno, l’esperienza di Greg Van Avermat e la freschezza Wout Van Aert, che ha corso una grand Boucle da protagonista e dimostrando di non avere punti deboli, sono biglietti da visita di rilievo. Entrambi si candidano alla vittoria della maglia con l’arcobaleno.

Jakobs Fuglsang, esperto capitano della Danimarca e vincitore dell’ultimo Giro di Lombardia, corsa molto simile al mondiale 2020, sarà sicuramente un controllato speciale. Un po’ come Marc Hirschi (Svizzera) che con le prestazioni al Tour ha dimostrato di essere entrato a pieno titolo nel club dei grandi e degno erede del suo mentore Fabian Cancellara!

La Francia di capitan Julian Alaphilippe, praticamente il prezzemolo del 2020, dalla Sanremo in poi non è mai scomparso, se questo è un indice di forma, anche lui potrà dire la sua!

Il grande assente, Mathieu van der Poel, sicuramente poteva essere una presenza molto ingombrante, oltre che importante. Tom Doumulin ne eredita i gradi di capitano dei Paesi Bassi.

I nostri favoriti :
Wout Van Aert,Marc Hirschi, Vincenzo Nibali, Tadej Pogacar, Primoz Roglic

TUTTI I CAPITANI

AUSTRALIAMichael Matthews, Richie Porte
BELGIOWout Van Aert, Greg Van Avermaet
CANADAMichael Woods
COLOMBIARigoberto Uran, Sergio Higuita, Miguel Angel Lopez
DANIMARCAJakob Fuglsang
FRANCIAJulian Alaphilippe
GERMANIAMaximilian Schachmann
GRAN BRETAGNATom Pidcock
IRLANDADaniel Martin, Nicholas Roche
ITALIAVincenzo Nibali, Diego Ulissi
PAESI BASSITom Dumoulin
POLONIAMichal Kwiatkowski
PORTOGALLOAlberto Rui Costa
SLOVENIATadej Pogacar, Primoz Roglic
SPAGNAAlejandro Valverde
SVIZZERAMarc Hirschi

Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi