Nairo Quintana
Condividi il contenuto

La coda del Tour de France 2020, della quale avremmo fatto volentieri a meno, si rivela proprio al termine di tre settimane splendide i sport.

Già qualche giorno fa il Journal du Dimanche, ripreso anche da l’Equipe, aveva annunciato che l’Ufficio centrale per la lotta contro le violazioni ambientali e di salute pubblica aveva predisposto la perquisizione presso gli alloggi della Arkea-Samsic di Nairo Quintana.

Lo scorso mercoledì la procuratrice di Marsiglia, Dominique Laurens, a seguito della perquisizione presso l’albergo nei pressi di Maribél, dove l’Arkea-Samsic era ospite, aveva parlato del rilevamento di metodi terapeutici riconducibili a pratica di doping.

Nell’ambito dell’inchiesta, appena partita, sarebbero coinvolti Nairo Quintana, suo fratello Nayer e Winner Anacona, sarebbero, inoltre, stati fermati un medico ed un fisioterapista.

In Francia, la pena per reati di questo tipo può raggiungere un massimo di 5 anni di reclusione.


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi