Lun. Set 21st, 2020
Remco - incident
Condividi il contenuto

La radicata cultura del sospetto

Remco ormai è a casa, con la sua famiglia, il grande spavento del Giro di Lombardia, durante la discesa del Sormano, è un ricordo.

I video che lui stesso pubblica sui propri profili social, mostrano un ragazzo pieno di volontà e determinato a rientrare più forte di prima.

Qui dovrebbe terminare la storia dell’incidente di un giovane ciclista, battezzato come l’erede di Eddy Mercks per quello che sino ad oggi a mostrato.

E invece no! Nel nostro paese di sensazionalisti, terrapiattisti e chi più ne ha aggiunga la propria, dobbiamo come sempre creare una coda polemica a tutto.

Spunta un video, ripreso con smartphone, dove si vede Davide Bramati chinato in fianco all’atleta dolorante, durante i soccorsi , estrarre qualcosa dalle tasche posteriori della maglia di Remco , e trasferire il tutto nelle proprie.

Apriti cielo, anziché cercare qualche possibile ragione per cui Davide ha “ripulito” le tasche del campione belga peraltro in una situazione di emergenza, la prima domanda che il tifoso, il giornalista etc. si pongono è : “Cosa ha rimosso Bramati dalle tasche di Evenepoel ?”. Qui gatta ci cova!


Lasciando spazio a ipotesi di qualsiasi genere, chiedendosi addirittura se il tecnico milanese non avesse rimosso in fretta il contenuto delle tasche in quanto illecito !

Un lettura semplice…

Siamo nelle fasi finali di una delle gare più dure del calendario ciclistico . Cosa possono contenere le tasche di un atleta che sta per esaurire le forze? Sicuramente carboidrati a rapido assorbimento in gel, qualche gel isotonico, barrette e la radio attraverso la quale l’ammiraglia lo sostiene!

Ora se ci si trova in un caso in cui l’atleta ha un incidente, un volo di circa 10 metri, e deve essere caricato su una barella rigida, mi sembra il minimo liberare la schiena da qualsiasi cosa possa frapporsi fra la barella ed la schiena.

Senza andare a cercare terre piatte, complotti ed altre amenità!

La riposta di Davide Bramati

Davide Bramati, contattato da la gazzetta.it ha detto:
“Niente di illecito, non capisco come si possa anche solo pensarlo. Mi ricordo bene che si trattava di momenti molto concitati e che c’era la necessita di togliere le cose che c’erano nella zona della schiena di Remco, e non solo, perché poco dopo avrebbe dovuto essere disteso su una barella. Dunque gli ho tolto radio, gel, barretta, il ‘barattolo’ degli zuccheri e per non lasciarli in terra li ho messi in tasca. C’è anche un’altra foto in cui si vede che gli viene tolto il casco. Tutto qui”

Serenità sportivi, Serenità

Video TBweb


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi