Condividi il contenuto

Nell’ultimo rapporto pubblicato da STRAVA, agli inizi del 2020, viene dichiarato un numero di utenti, fra abbonati e non, di circa 50 milioni di anime sportive !

Va da se che la parte consistente degli fruitori dei servizi di STRAVA sono i non-abbonati, anche perché sino ad oggi le funzioni aggiuntive disponibili a chi ha deciso di abbonarsi, non danno grande valore aggiunto all’aspetto social del sistema, ad esempio la lotta per il tanto ambito KOM nei vari segmenti di percorso dove, sopratutto gli appassionati di due ruote, si confrontato ogni giorno, ma sono orientati a migliorare il controllo degli allenamenti e della preparazione atletica in generale. Questo mettendo a disposizione dei “paganti” diversi rapporti di sintesi e di dettaglio, oltre che agli strumenti per la programmazione delle sessioni di allenamento.

Cosa Cambia ?

Pochi giorni fa, tutti gli utenti “paganti” della piattaforma di work-out si sono visti recapitare sul proprio smartphone il messaggio da Strava, notificando il corposo aumento!

Del resto come abbiamo detto, l’analisi dei segmenti percorsi durante l’allenamento e magari qualche KOM (Record assoluto sul segmento) , è certamente uno degli aspetti che più stimolano l’agonismo presente in chi decide di confrontarsi, anche solo virtualmente, con altri atleti.
Caricando l’attività al termine dell’allenamento, i segmenti vengono elaborati in tempo reale e messi a disposizione dell’utente per la personale analisi, e magari la pianificazione del possibile miglioramento.

Per ogni segmento, è possibile poi consultare le classifiche in tutte le declinazioni possibili, per peso, per età, per club ed assolute.

Appare evidente che tutto questo, sebbene descritto brevemente, caratterizza fortemente il software STRAVA, diventando un fattore critico di successo enorme, facilmente convertibile in dollaroni fruscianti, almeno apparentemente.


Sempre per i pagatori, Michael Horvath e Mark Gainey, ideatori di Strava, hanno arricchito considerevolmente l’analisi della forma fisica e della preparazione fisica.

Il piano di abbonamenti

Presto fatto, come un tuffo in una piscina di acqua gelata….

sottoscrizione annuale 59,99€

sottoscrizione mensile 7,99€

In fine

La lettera agli utenti dei fondatori afferma senza mezzi termini, che l’abbonamento è al centro della nuova strategia, fatemi dire… commerciale.

In realtà non esistono servizi in abbonamento con strategie diverse, diciamo che le funzioni di Strava lasciate aperte a tutti per ben un decennio, hanno creato una solida base di stravadipendendi, dei quali una quota, già calcolata con anticipo strategico, passerà alla formula premier.

Così come abbonati, dei quali si sente forte la voce sui social, torneranno ad utilizzare applicazioni native, es Garmin connect, ma ogni ciclocomputer oggi ha una propria piattaforma di supporto, spesso ricca di funzioni almeno quanto strava.

Possibile che una parte di fruitori passino alla forma premier, assuefatti dalla continua competizione dei segmenti e dei KOM.

Tuttavia, una community con 50 milioni di utenti, potrebbe sondare altre strade per incrementare gli utili mantenendo stretta la base di fedeli! Mark Zuckenberg insegna!

La domanda a breve sarà : strava o non strava? o meglio… è proprio vero che ciò che non è su Strava, non è mai accaduto?


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi