CiclopedonaleOrianiTrezzano
Condividi il contenuto

L’appuntamento è per il 24 ottobre alle 17:00 al Centro Socio culturale “Carlo Alberto Dalla Chiesa” a Trezzano sul Naviglio, dove la cittadinanza, attraverso il sindaco Fabio Bottero, con il consiglio comunale e gli enti sportivi locali, dedicheranno la ciclabile realizzata in via Cavour al bersagliere-ciclista Carlo Oriani.

Un bel riconoscimento verso un campione del passato da parte della città di Trezzano sul Naviglio che, fra le mille difficoltà che un edilizia pensata a cavallo fra gli anni 60 e 70 può creare, si sforza di offrire ai propri cittadini anche strutture a favore dell’eco-sostenibilità e per il tempo libero.

Carlo Oriani, detto “El Pucia” per la sua pittoresca abitudine di ripulire sempre i piatti del pranzo con il pane, è sicuramente sconosciuto ai più. Eppure il palmares del Pucia è di tutto rilievo! Partecipò alla prima edizione del Giro d’Italia, quello vinto da Ganna per intenderci, classificandosi al quinto posto, nel 1912 vinse il Giro di Lombardia, la classica monumento più dura in assoluto, ed in fine nel 1913 vinse il Giro d’Italia!

Assiduo frequentatore del colle Brianza e del Solaro, luoghi ancora oggi conosciutissimi da chiunque ami lo sport del pedale, Carlo Oriani morì non ancora trentenne a causa di una polmonite causata dal tentativo di salvare un commilitone dalle acque gelide del Piave , alcuni dicono del Tagliamento, ma al di là del nome del corso d’acqua, il bersagliere-Ciclista Carlo Oriani morì così  come visse, da eroico soldato italiano.

Carlo Oriani

Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi