primoz
Condividi il contenuto



La buona notizia arriva prima della partenza, tutti i 681 tamponi per il test
covid, effettuati lunedì, sono risultati negativi, e non è poca roba di questi
tempi.

Semmai qualcuno avesse pensato che Primoz Roglic avesse terminato le
cartucce alla Vuelta 2020, arriva puntuale il risultato della 13^ tappa.
Frazione a cronometro di 33,7 Km, il terreno ideale per lo sloveno che non
sbaglia e si prende tappa e maglia rossa strappandola a Richard Carapaz.

L’atleta della Ineos Grenadier non partiva con i favori del pronostico,
tuttavia è riuscito a contenere il ritardo da Roglic in 49″.
Primo degli italiani Mattia Cattaneo che termina al sesto posto a 46″,
mentre resta aggrappato al treno dei favoriti per la vittoria finale, Hugh
Carty.

Mercoledì tappa di 204Km a disposizione dei finisseur, considerato il
percorso simile alle nordiche, accidentato e con molti “mangia e bevi”.

Da Lugo a Ourense, e non è detto che anche qui Roglic provi ad allungare sull’Ecuadoriano della Ineos.

13^ tappa

  1. Primoz Roglic (Jumbo-Visma), 46’39”
  2. Will Barta (CCC Team), +1”
  3. Nelson Oliveira (Movistar), +10”
  4. Hugh Carthy (EF Pro Cycling), +25”
  5. Bruno Armirail (Groupama-FDJ), +41”



La classifica generale


1 PRIMOŽ ROGLIC (JUMBO – VISMA) in 49H 16′ 16′

2 RICHARD CARAPAZ (INEOS GRENADIERS) +39”

3 HUGH JOHN CARTHY (EF PRO CYCLING) +47″

4 DANIEL MARTIN (ISRAEL START-UP NATION) +1’42”

5 ENRIC MAS (MOVISTAR) + 3′ 23″


Condividi il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi